logo di stampa italiano
 

13 Proventi e oneri finanziari

 
Proventi finanziari1° semestre 2013 1° semestre 2012Variazioni
Proventi da valutazione a fair value di passività finanziarie37.0153,27433,741
Derivati su tassi18.46435.544(17.080)
Banche3.7553.076679
Clienti3.0412.459582
Plusvalenze su partecipazioni e dividendi da altre imprese 235106129
Altri proventi finanziari2.0081.141867
Totale64.51845.60018.918

 

Oneri finanziari1° semestre 20131° semestre 2012Variazioni
Prestiti obbligazionari 55.89648.1477.749
Derivati su tassi52.29224.41827.874
Mutui passivi8.6715.7462.925
Oneri finanziari da factoring7.545                             5.2132.332
Attualizzazione di fondi e leasing finanziari7.3397.015324
Scoperti di conto corrente3.9411.6612.280
Minusvalenze su partecipazioni68866622
Svalutazioni attività finanziarie8350(342)
Oneri da valutazione a fair value di passività finanziarie                                                 -16.814(16.814)
Altri oneri finanziari2.0988381.260
Totale138.478110.26828.210

La variazione della gestione finanziaria nel suo complesso è commentata nella relazione sulla gestione.

Per le voci “Proventi e oneri da valutazione a fair value di passività finanziarie” e “Derivati su tassi” si rinvia alla nota 23 della situazione patrimoniale-finanziaria.

Per quanto concerne la variazione delle voci più significative rispetto al periodo precedente si segnala quanto segue.

Gli oneri finanziari relativi ai prestiti obbligazionari sono costituiti per:

  • 50.401 migliaia di euro da oneri effettivamente corrisposti (42.583 migliaia di euro nel 1° semestre 2012);
  • 5.495 migliaia di euro da oneri generati dalla valutazione di tali passività finanziarie al costo ammortizzato (5.564 migliaia di euro nel 1° semestre 2012).


Per un dettaglio dei prestiti obbligazionari si rimanda alla nota 33 “ Banche e finanziamenti a medio/lungo e a breve termine”.

“Oneri finanziari da factoring”, si riferiscono a oneri finanziari su factoring e cartolarizzazioni relativi all’attività di cessione di crediti volti ad ottimizzare la gestione del capitale circolante del Gruppo. La variazione rispetto al 1° semestre 2012 è interamente attribuibile all’apporto del Gruppo AcegasAps.

“Mutui passivi”, l’incremento rispetto al 1° semestre 2012 è relativo a nuovi mutui stipulati nel 2013 da parte della capogruppo oltre che all’apporto del Gruppo AcegasAps per 2.193 migliaia di euro. Anche in questo caso si rinvia alla nota 32 della situazione patrimoniale-finanziaria.

 “Minusvalenze su partecipazioni”, di seguito la composizione della voce:

  • 537 migliaia di euro, a seguito della dismissione dei servizi cimiteriali e funerari. Al riguardo si segnala che in data 1° agosto 2013 si è conclusa la procedura ad evidenza pubblica indetta dal Comune di Bologna e volta alla selezione di un partner privato per la gestione di tali servizi. L’accordo intervenuto con il Comune di Bologna prevede il trasferimento allo stesso Comune delle partecipazioni detenute dalla capogruppo in Hera Servizi Cimiteriali Srl ed Hera Servizi Funerari Srl;
  • 138 migliaia di euro, a seguito della cessione della partecipazione nella società Refri Srl, società operante nel settore dei RAEE, a Unieco Costruzioni Meccaniche Srl, sulla base dell’accordo firmato il 19 giugno 2013;
  • 13 migliaia di euro, rilevazione della minusvalenza contabilizzata a seguito della cessione della partecipazione detenuta in Modena Formazione Srl, società operante nel settore della formazione professionale.


“Plusvalenze su partecipazioni e dividendi da altre imprese”:

  • 85 migliaia di euro per dividendi percepiti dalla società Service Imola Srl e Banca di Credito Cooperativo;
  • 150 migliaia di euro per dividendi percepiti dal Centro Idrico Novoledo (società acquisita con l’operazione di integrazione del Gruppo AcegasAps Aps).


La voce “Attualizzazione di fondi e leasing finanziari” è così composta:

 1° semestre 20131° semestre 2012Variazioni
Post mortem discariche3.7802.789991
Trattamento di fine rapporto e altri benefici ai dipendenti1.9132.095(182)
Ripristino beni di terzi1.1581.991(833)
Leasing finanziari418140278
Smantellamento impianti70                                      -70
Totale7.3397.015324

L’incremento degli oneri finanziari relativi all’attualizzazione dei fondi post mortem discariche è dovuto prevalentemente ai maggiori utilizzi registrati nel periodo rispetto ai flussi di cassa previsti dalle perizie.

Il decremento degli oneri finanziari relativi al “Ripristino beni di terzi” è imputabile al termine delle concessioni relative al servizio gas nella provincia di Ravenna e del servizio idrico nella provincia di Rimini. 

Per quanto riguarda gli “Altri oneri finanziari”, la voce si incrementa rispetto al 1° semestre 2012 principalmente per l’apporto del Gruppo AcegasAps, che ricomprende in tale voce gli oneri finanziari, per la parte non elisa, su finanziamenti erogati a favore di società del gruppo consolidate proporzionalmente, oltre agli interessi sul debito finanziario a tasso fisso sorto a seguito del trasferimento in capo al Comune di Trieste della gestione della Cassa Pensioni Comunale di Acegas Spa.